Comune di Liberi » Conosci la città » Itinerari

Fotogallery

    liberi

RSS di - ANSA.it

Itinerari

Il territorio di Liberi, storicamente noto per la salubrità dei luoghi, è habitat naturale per numerose specie animali e vegetali.
Per la flora, nella parte alta del territorio, si segnala la presenza del faggio, agrifoglio e vischio.
Per la fauna si segnala, in tutto il territorio, la presenza della volpe e del cinghiale.
Il territorio boschivo è di oltre 700 ettari con netta prevalenza del ceduo.
Le specie maggiormente presenti sono: orniello,carpino, cerro ed acero.
Nella zona di Veccia, località Selva Annunziata e Melito, è consistente anche la presenza del castagno.
Il rimboschimento è realizzato con pini, cedri, leccio a cura della Comunità montana Monte Maggiore, con sede in Formicola.
Di interesse storico oltre che ambientale è la Grotta di San Michele Arcangelo. Sita a nord della frazione Profeti, è raggiungibile attraverso un sentiero, percorribile a piedi o a cavallo.
Essa è ricavata da un masso enorme, alto circa 40 mt., ed è dedicata al Santo di cui porta il nome (culto introdotto dai Longobardi).
Durante il medioevo, era tale l'importanza e la fama di questa basilica che l'Arcivescovo di Capua nel 979, nell'atto di consacrazione del nuovo Vescovo di Caiazzo, Santo Stefano Menicillo, riservò per se e per i suoi discendenti la giurisdizione su questo tempio.
All'interno, alla luce delle torce, si possono ammirare stallattiti e stalagmiti che nel corso dei secoli hanno assunto svariate forme: mammelle, serpenti, cavolfiori, ecc.
All'interno un cunicolo, non percorribile, immette sul crinale opposto in una voragine denominata "sciusciaturo" per le folate di vento che fuoriescono.
Altro sito naturale di particolare interesse, è la Fontana Lazzaro, una sorgente naturale che sorge alla base orientale del Monte Friento, in località Costarone.
La fontana, di tradizione millenaria, è legata alla Chiesa di S. Giovanni de' Landopoldi di Capua nella quale si svolgevano le funzioni ed i riti di investitura dei Cavalieri di S. Lazzaro che assunsero la difesa di Capua e spesso, per far riposare ed abbeverare i cavalli, sostavano nelle vicinanze della fontana, da cui il nome.

 

 

Comune di Liberi
C. UMBERTO
Tel. 0823.870006

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.163 secondi
Powered by Asmenet Campania